CAMPIONATI GIOVANILI: I GUAGUARI RUGGISCONO DUE VOLTE

14/10/2019

Non poteva cominciare in modo migliore la stagione 2019 per i team giovanili dei Giaguari Torino, che conseguono la vittoria sia nella categoria Under 16 che in quella Under 19.

Al Primo Nebiolo i primi a scendere in campo sono stati i ragazzi di coach Franz Gerbino, opposti a pari età dei Mastifs Canavese.

Il 48-0 finale in favore dei torinesi non lascia spazio ad interpretazioni, anche se per tutto il primo tempo i coriacei Mastifs hanno tenuto bene il campo. Dopo l’half time, però, la maggiore profondità e solidità del roster ha permesso ai gialloneri di dilagare e per gli ospiti non c’è stato nulla da fare.

In cronaca, i Giaguari aprono le marcature con un touchdown a lunga gittata sull’asse Jacopo IzzoTommaso Ivasiuc (75 yards), per il 6-0 con cui si chiude il primo quarto.

Nella seconda frazione prima una safety di Luca Paolillo e poi una corsa da 7 yard di Luigi Porciello consentono ai torinesi di andare al riposo sul 14-0.

Dopo l’intervallo, come detto, i Giaguari dilagano: nel terzo quarto vanno a segno ancora Porciello, sempre su corsa, e Davide Longhini, lesto a recuperare un fumble del Mastifs e riportare l’ovale fino nella end zone avversaria.

Nell’ultimo periodo c’è ancora gloria per Ivasiuc (corsa da 10 yard), Giulio Bergesio (corsa da 24 yard) e Davide Naretti, che raccoglie un preciso passaggio di Emanuele Cantini.

Dopo questa scorpacciata di punti i Giaguari Under 16 osserveranno un turno di riposo, per far poi visita agli Skorpions Varese per quello che è già uno scontro al vertice: i lombardi hanno infatti battuto i Blitz Balangero per 30-22 nell’altro scontro in programma nel weekend del Girone A.

Dii tutt’altra intensità la partita tra le under 19 di Giaguari e Rhinos Milano, in cui i torinesi riescono ad imporsi di un solo punto al termine di una partita spettacolare che ha visto continui capovolgimenti di fronte e ha tenuto il pubblico del Nebiolo con il fiato sospeso fino alla fine.

I Rhinos vanno a segno per primi con un pick six: quando sembrava che i ragazzi di coach Davide Peiroleri potessero varcare la end zone avversaria Lonzar mette a segno un intercetto e riesce a riportare la palla per 90 yard fino alla end zone torinese. L’attacco giallonero riesce a riprendersi nel secondo quarto quando Nicholas Dalmasso imbecca Jacopo Salsa con un passaggio da 25 yard: lo stesso Salsa centra i pali sulla trasformazione e si torna in parità a quota 7.

Prima dell’intervallo però sono di nuovo gli ospiti a mettere la testa avanti, grazie a Ines che con una corsa da 2 yard incrementa lo score del milanesi: si va al riposo sul 7-14.

Un secondo tempo da brividi ed emozioni continue inizia con i Giaguari che raggiungono il pareggio: Tommaso Tenconi semina la difesa dei Rhinos con una corsa da 31 yard e Salsa centra nuovamente i pali sull’extra point: 14-14.

I Rhinos non ci stanno, e Ines trova Giullet con un passaggio da 6 yard che ridà la testa agli ospiti: 14-20.

Sulla trasformazione però i torinesi mettono a segno la giocata che a conti fatti risulterà decisiva: Alberto Licari infatti raccoglie un fumble milanese e si fa tutto il campo fino nella end zone avversaria: sono due punti per i Giaguari: 16-20.

Nel quarto ed ultimo periodo di gioco i padroni di casa mettono la freccia: una corsa da 1 yard di Dalmasso permette ai gialloneri di passare in vantaggio per la prima volta nel match: non funziona la trasformazione alla mano ed il punteggio si fissa sul 22-20.

La partita è però lungi dall’essere finita: i Rhinos dimostrano grande carattere, e riescono ancora a riportarsi avanti, sfruttando una corsa da 6 yard. Gorla mette a segno la trasformazione da due punti per il 22-28 parziale.

Non manca più molto, e i Giaguari sono chiamati ad un ultimo, ulteriore sforzo per evitare la sconfitta: il carattere e la grinta non mancano anche in casa torinese, e Dalmasso riesce ad orchestrare ancora un drive vincente, finalizzato dallo stesso quarterback con una corsa personale: il perfetto calcio tra i pali di Salsa sulla trasformazione è tutto quello che serve ai Giaguari per riportarsi avanti, questa volta in maniera definitiva: 29-28.

Anche la under 19 osserverà adesso un turno di riposo, per poi tornare in campo nuovamente in casa contro gli Skorpions Varese, sconfitti all’esordio dai forti Seamen Milano.

 

Foto by Monica Audoglio