Chris Salvi: “Stiamo migliorando, ma bisogna continuare a lavorare”

29/03/2016

Dopo le prime tre giornate del campionato di Prima Divisione i Giaguari Torino sono al secondo posto del Girone Nord, con un record di due vittorie ed una sconfitta.

I tre import selezionati stanno dando un ottimo contributo, e se nel caso di Kevin Arduino e Lou Cotrone si può parlare di piacevole sorpresa, prendendo in esame l’operato di Chris Salvi è d’obbligo parlare di conferma.

Il ragazzo ex Notre Dame è infatti alla seconda stagione in giallo nero, dopo l’esperienza positiva del 2014, e la sua assenza nella passata stagione si è molto sentita in un reparto difensivo che, con lui al timone, appare completamente trasformato in questo 2016.

Abbiamo colto l’occasione della pausa Pasquale per incontrarlo e chiedergli le sue impressioni sull’avvio di stagione della squadra.

D: ” Ciao Chris. Ci eravamo incontrati prima dell’inizio del campionato, e chiesi le tue impressioni sulla squadra, su come la avevi trovata due anni dopo la tua prima espierienza. Ora che si sono giocate tre partite, cosa puoi dirci nel merito? Le tue aspettative sono state soddisfatte?”

R: “Ciao a tutti! Riguardo alla squadra posso dire di essere soddisfatto di alcuni aspetti e un pò meno di altri. Il generale il nostro sforzo in allenamento e nel giocare al massimo le partite è evidente: potrei mostrarti diversi video in cui è chiara la volontà di arrivare a vincere la partita. D’altro canto, però, dobbiamo lavorare in maniera più intelligente, fare più progressi ad ogni allenamento e capire più velocemente le cose di cui abbiamo bisogno per aumentare le nostre possibilità di vincere partite dure come quella contro i Rhinos Milano.”

D: “E’ evidente che la squadra stia giocando decisamente meglio dell’anno scorso, al punto che ad oggi abbiamo già vinto una partita più che la passata stagione. Fin dove possono arrivare questi Giaguari?”

R: “Stiamo milgiorando, penso solo a questo e non riesco a concentrarmi sul numero di vittorie. Quello che posso dire è che se ci concentriamo sul migliorarci costantemente, nel football basta per fare bene. Voglio dire che se alla fine dell’anno saremo in grado di essere una squadra migliore di quella che siamo oggi, allora possono capitarci solo cose buone, anche in termini di risultati.”

D: ” Nell’ultima partita giocata, contro i Rhinos Milano, è arrivata la prima sconfitta della stagione. Alla ripresa i Giaguari affonteranno nuovamente la corazzata nero arancio. Cosa si deve fare di diverso per riuscire portare il risultato a nostro favore?”

R: “Se te lo dicessi perderemmo ogni tipo di vantaggio! Scherzi a parte, parlo solo per il mio reparto, la difesa: dobbiamo essere più disciplinati, evitando così di concedere nuovamente 41 punti, troppi per vincere contro una squadra come i Rhinos.”

D: “Parliamo adesso dei tuoi compagni di squadra: c’è qualcuno che ti ha impressionato più di altri?”

R: “Innanzitutto volgio dire che c’è un discreto numero di giocatori che non ha cognizione di quanto bravo possa diventare: c’è molto talento sparso per il roster. Ma se dovessi farti  il nome di uno solo che più mi ha impressionato allora direi Alessandro Mella (ricevitore, ndr): ha una grande costanza nel mettere a segno giocate importanti e coglie ogni occasione che gli capita durante la partita.”

D: “Concludiamo con un giudizio personale: cosa pensi del tuo operato in campo fin ad ora?”

R: ” Finora credo di aver giocato bene: vorrei indietro solo un paio di giochi per fare meglio di come ho fatto, ma nel complesso ho espresso un buon football. Penso che parte del motivo per cui sono qui sia quello di fare giocate importanti quando mi si presenta la possibilità, di quelle che cambiano le partite. Non sempre capita, ma quando le opportunità arrivano, devo coglierle al volo per fare più “big plays” possibili.”

D: “Grazie mille per il tuo tempo, Chris, e in bocca al lupo per il proeguio della stagione!”

R: “Grazie a te. Un saluto a tutti i tifosi dei Giaguari e del football in generale. Ci vediamo presto in campo!”