GIAGUARI: CONTRO GLI SKORPIONS OK LA UNDER 19, KO LA UNDER 16

28/10/2019

Termina con una vittoria per parte il doppio scontro tra Giaguari Torino e Skorpions Varese nella seconda giornata dei campionati juniores FIDAF. Nel match di Under 16 sono i lombardi ad imporsi per 36-6, mentre in quello Under 19 i torinesi si sono presi la rivincita con un perentorio 58-19.

I primi a scendere in campo al Primo Nebiolo sono stati i più giovani, guidati da coach Franz Gerbino.

Nonostante la perdurante assenza del quarterback titolare Jacopo Pochettino l’inizio illude i Giaguari, che passano per primi grazie ad un big play difensivo: Stefano Cellini intercetta il quarterback avversario e si invola per 90 yard, siglando il 6-0 parziale.

Gli Skorpions trovano il touchdown del pareggio con una corsa di Besio, e le squadre vanno al riposo sul 6-6

Nel secondo tempo è Petrillo a rompere gli equilibri e a dare agli Skorpions i punti dell’allungo: il giovane tuttofare segna tre volte consecutive, con due ricezioni su lancio di Besio inframmezzate da un ritorno di intercetto: alla fine del terzo quarto il punteggio vede gli ospiti avanti per 30-6.

I Giaguari non riescono a reagire, così prima della fine sono ancora gli Skorpions ad arrotondare il punteggio: è ancora Petrillo a varcare la end zone torinese per il 6-36 finale.

Dopo questo scivolone i torinesi perdono la testa del girone e vengono affiancati dai Blitz Balangero, vittoriosi contro i Mastifs Canavese.

Nella prossima gara, l’unica in programma nel ponte dei Santi, i Giaguari cercheranno di prendersi la rivincita contro gli Skorpions, che affronteranno in quel di Varese.

Tutt’altra storia nel match serale tra le formazioni Under 19, in cui i Giaguari sono partiti con il piede sull’acceleratore senza mai voltarsi indietro.

Ai gialloneri basta infatti un solo quarto per andare avanti già 21-0: vanno a segno due volte Andrea Serra (una su ricezione dalle mani di Nicholas Dalmasso e una su corsa) e Gabriele Orazi, e la partita prende subito una fisionomia ben chiara.

Nel secondo quarto i lombardi provano a reagire, e accorciano grazie ad un touchdown di Mozzanica, ma i Giaguari non stanno a guardare e prima dell’half time vìolano la end zone avversaria altre due volte. Ancora Gabriele Orazi su corsa e poi Jacopo Salsa su lancio di Andrea Serra danno ai torinesi un vantaggio parziale di 34-7.

Quest’ultima segnatura regala ad Andrea Serra un piccolo record: non abbiamo la possibilità di verificare non possedendo le statistiche di tutti gli anni passati, ma Andrea se non l’unico è sicuramente uno dei pochissimi giocatori in italia che, a qualunque livello, sia stato in grado di segnare nella stessa partita un touchdown su corsa, ricezione e lancio.

Il secondo tempo, con il risultato ampiamente deciso, scorre via veloce: nel terzo quarto l’unico acuto è un field goal di Salsa, mentre nell’ultima frazione vanno a segno due volte gli Skorpions e tre volte i Giaguari: a referto vanno Mozzaniga e Aquilano per gli ospiti e Jacopo Caprioglio, Matteo Giraudo e Simone Di Bari (ritorno di inetercetto) per i padroni di casa, con il punteggio che si fissa sul 58-19 finale.

La formazione di coach Davide Peiroleri resta così imbattuta, al pari dei Seamen Milano che hanno vinto il derby contro i cugini Rhinos. L’impegno del primo novembre a Varese per il ritorno contro gli Skorpions è di quelli importanti: una vittoria proietterebbe i torinesi al comando in solitaria in attesa dello scontro diretto contro i Seamen della settimana successiva.

E’ stata dunque un’altra grande giornata di football a Torino, impreziosita dalla presenza allo stadio degli ormai “fratelli e sorelle maculati” di Casa UGI, l’associazione che si occupa di dare assistenza alle famiglie dei bambini gravemente malati ricoverati all’ospedale Regina Margherita. In occasione dell’inizio della partita Under 19 vi è stata l’esecuzione dell’inno nazionale cantato da una giovane ospite di Casa UGI, Veronica Franco.

Foto by Monica Audoglio