Prima trasferta per i Giaguari

10/03/2016

I Giaguari Torino, dopo aver iniziato la stagione nel migliore dei modi, battendo i campioni uscenti dei Seamen Milano , affronteranno sabato sera la loro prima trasferta stagionale: si va a Bergamo contro i Lions.

La gioia del dopo Seamen è stata subito accantonata dal coaching staff, buttatosi a capofitto nella preparazione di questo incontro, che l’anno scorso ha significato spareggio salvezza nel girone Nord, ma che quest anno potrebbe avere un valore ben maggiore.

I Lions Bergamo sono infatti tra le squadre indicate dagli addetti ai lavori come possibili sorprese dell’anno, anche se reduci da una pesante sconfitta interna alla prima giornata, sofferta ad opera dei forti Panthers Parma, impostisi col punteggio di 42-14.

I numeri però non devono ingannare: i Lions hanno tenuto per tutto il primo tempo, subendo l’allungo dei ducali solo nella ripresa. Diverse le note positive per gli orobici: tra tutte l’ottima prova del nuovo quarterback americano Jordan Moore, capace di correre per oltre 100 yards e mettere a segno personalmente entrambe le segnature di giornata della sua squadra.

Sarà lui dunque l’osservato speciale dei giallo neri, che hanno però mostrato contro i Seamen, squadra scesa in campo a Torino con la dichiarata volontà di affidarsi al gioco di corsa, una solidità eccezionale, soprattutto nel pacchetto di linebackers, quello cioè preposto ad opporsi a questo tipo di gioco. Le prestazioni di Torrente, Morelli, Quattrocolo e Pizzimento sono state più che positive, e coach Merola ripone in loro una concreta fiducia. Da valutare l’utilizzo di Salvi, la free safety dei Giaguari decisiva contro i Seamen con un intercetto nel momento cruciale della gara: a seconda dell’andamento del match potrebbe essere portato più a ridosso della linea in appoggio al gioco di corsa o rimanere l’ultima valvola di salvezza nella zona profonda della secondaria dei Giaguari, posizione dalla quale ha già fatto vedere di che pasta è fatto.

Per quanto riguarda l’attacco dei torinesi, sicuramente positivo all’esordio, ci si aspetta una prestazione ancora migliore da parte di Kevin Arduino. Il quarterback è partito un po’ in sordina all’esordio, ma con l’andare della partita ha preso sempre più ritmo e ha condotto in maniera esemplare l’attacco, compreso nel drive decisivo in cui ha pescato l’ottimo Scaramuzza nella end zone avversaria.

Con una settimana in più per trovare ulteriore amalgama con i molti validi ricevitori (anche Mella, Morelli e Iuliano sugli scudi contro i Seamen) Kevin ha intenzione di dimostrare tutto il suo valore nel corso di questa trasferta importante.

L’oriundo Lou Cotrone, dal canto suo, porterà nuovamente sulle spalle il gioco di corsa della squadra, con il suo stile di corsa potente e concreto.

Attenzione infine agli Special Teams: continuando la tradizione che vuole le squadre speciali dei Giaguari tra le migliori statisticamente del campionato, già contro i Seamen si sono viste buone cose, con un ottimo ritorno di kick off di Scaramuzza all’inizio e con Morelli preciso nell’unico tentativo di field goal della serata: chissà che da una situazione di questo tipo non si possa risolvere la partita.

L’appuntamento è per sabato 12 marzo alle ore 20.00, presso il Campo Comunale di Azzano San Paolo (BG).