Trasferta difficile per i Giaguari

30/03/2017

Dopo un avvio altalenante, che ha portato la squadra ad un record di due vittorie ed altrettante sconfitte, la regular season dei Giaguari Torino arriva al giro di boa, con la difficilissima trasferta di Milano contro i Rhinos in programma sabato 1 aprile.

I Giaguari dovranno lasciarsi alle spalle la sconfitta di Bergamo, che sa tanto di occasione persa in ottica playoffs, e cercare di tamponare l’onda d’urto dei Rhinos Milano, campioni in carica e ancora imbattuti dopo tre partite giocate.

I Rhinos, oltre che sul collettivo probabilmente migliore in Italia, potranno contare anche sull’entusiasmo scaturito dalla vittoria di settimana scorsa contro i Seamen, in cui i nero arancio hanno ribadito in maniera netta la supremazia sotto la Madonnina.

I milanesi hanno dominato gli avversari sin qui incontrati anche senza l’apporto del loro oriundo Ricciardulli, proponendo nel ruolo di runningback l’italiano Querzola: fin qui buono il suo apporto, ma l’arrivo dell’italoamericano (non sappiamo ancora se sarà o meno della gara di domenica) darebbe un’ulteriore spinta al già forte attacco dei Rhinos.

Senza Ricciardulli, soprattutto nel derby di settimana scorsa, è stato il quarterback TJ Pryor a salire in cattedra: le sue giocate su corsa prima ancora che su passaggio hanno fatto la differenza contro i Seamen.

Compito improbo dunque per la difesa giallo nera, che ha però finora dimostrato di saper reggere bene contro le corse: i linebacker Matt Conroy e Renato Morelli su tutti sono stati delle macchine da placcaggio, e siamo sicuri che coach Riccardo Merola ha pronto un “piano” ad hoc per Pryor.

Le doti da corridore di Pryor non escludono comunque che anche la secondaria giallo nera venga sollecitata dai Rhinos: sarà dunque importantissimo anche il lavoro di Luca Romeo, Rodolfo Ligotti e degli altri defensive back.

In difesa i Rhinos sembrano essere ancora più quadrati che in attacco: ad un’ottima linea si aggiunge il linebacker statunitense McNeal, autentico spauracchio degli attacchi avverari, ed una secondaria capace di mettere a segno big play.

Andrea Morelli e compagni non rinunceranno comunque a giocare il proprio football, contando sulla confidenza data da quanto fatto finora: la linea ha lavorato in maniera egregia sia sul gioco di corsa che quello di passaggio, i ricevitori si sono sempre fatti trovare pronti, e Lou Cotrone dalla posizione di runningback sta primeggiando in termini statistici.

Non avere timori revenziali giocando alla propria maniera sarà la chiave per i Giaguari, che sanno di partire sfavoriti ma che non hanno alcuna intenzione di essere la vittima sacrificale dei Rhinos: le partite tra queste due squadre negli ultimi anni sono sempre state molto intense a prescindere dalla posizione in classifica, e siamo certi che la gara di domenica non farà differenza.

L’appuntamento è per sabato 1 aprile presso lo Stadio Gianni Brera di Pero, kickoff ore 18.00.

 

Credits: foto di copertina by Valentina