E’ dallo scorso giugno che i Giaguari Torino aspettano questo momento: dopo una lunga attesa, passata ad analizzare ciò che è andato storto nel 2015 e a lavorare per correggere i problemi, è finalmente tempo di ritornare in campo: dimostrare che la passata stagione è stata dimenticata e che il valore della squadra è aumentato è il primo obiettivo stagionale.

“Sono sicuro che il tempo e le risorse investite in questi anni nel settore giovanile cominceranno a dare i loro frutti anche nella squadra senior” – queste le parole del Presidente Roberto Cecchi, che lasciano intuire quale sia la politica della squadra torinese per questo 2016.

Tanti giovani a roster, dunque, ma anche diversi “veterani” d’esperienza, che sapranno trascinare i compagni più giovani in questa nuova avventura. E un trio di americani che già sta facendo sognare i giallo neri.

Gli uomini di coach Merola saranno guidati in attacco da Kevin Arduino, quarterback proveniente dall’American International College, scuola in cui ha maturato anche un anno di esperienza come allenatore dopo la laurea. La conoscenza del gioco, dunque, oltre alle immense doti atletiche, saranno i suoi punti di forza.

Nel gioco di corsa l’Offensive Coordinator Gerbino si affiderà a Lou Cotrone, oriundo da Marist University che potrà giocare anche in difesa, coadiuvato dal promettentissimo Ghio e da Riccardo Panato. La batteria di ricevitori a disposizione di Arduino, per quel che riguarda il gioco aereo, è di quelle “pesanti”: Mella, Iuliano, Scaramuzza, Socci e Rossatto sono solo alcune delle armi nel ricco arsenale torinese. Se a loro aggiungiamo la presenza di Andrea Morelli (ex quarterback titolare della squadra) nel ruolo di tight end, è lecito aspettarsi grande spettacolo da parte dei giallo neri in questa fase del gioco. La linea d’attacco ritrova l’esperto ed affidabile Durigon, di ritorno dopo un anno passato a Milano sponda Rhinos. Assieme a lui sara’ sulle spalle di Cerrato, Cecconi, Zaccherini, Ciattaglia, Paschetto, Porzio il compito di difendere Arduino e aprire i corridoi per i runningback . L’attacco è senza dubbio il reparto dal quale ci si aspetta un salto di qualità superiore, dopo le difficoltà incontrate nella passata stagione.

Per quanto riguarda il reparto difensivo, affidato a coach Albertin, il gradito ritorno di Chris Salvi, free safety da Notre Dame University, non può che aver galvanizzato l’ambiente. La leadership che il ragazzo di Chicago aveva portato in dote due anni fa, oltre all’ottimo contributo sul campo, è mancata e non poco lo scorso anno. Il reparto più arretrato della difesa è sicuramente in buone mani.

Nel front seven, invece, Cotrone sarà impiegato come defensive end e linebacker, a dar man forte ai già ottimi Renato Morelli e Daniele Torrente. Tra i protagonisti sicuramente ci saranno anche Cacciolatto, defensive end nel giro della nazionale, Pizzimento e Quattrocolo, oltre al veteranissimo Borrelli ancora sulla breccia.

Il primo ostacolo per i Giaguari è subito di quelli probanti: al Nebiolo, infatti, avranno di fronte i bi-campioni d’Italia dei Seamen Milano.

I lombardi, dopo due anni vincenti con Jonathan Dally in cabina di regia, hanno cambiato gli import: quest anno a dirigere le operazioni offensive ci sarà Garrett Safron, quarterback dall’università di Sacramento State. Il runningback Binda sarà il centro del gioco di corsa dei Seamen, che possono contare sull’oriundo Robby Napoli in linea d’attacco per creargli spazio, mentre tra i ricevitori c’è da registrare la perdita di due fortissimi giocatori quali Santagostino e Di Tunisi, “emigrati” all’estero in cerca di nuovi stimoli.

Molti nazionali anche in difesa, tra cui Cova, Pegoraro, Pezza e Silvestri, ai quali si aggiunge quest anno Kavin Khay, proveniente dai Rhinos Milano e fresco vincitore del premio quale miglior giocatore difensivo della passata stagione, nonché il terzo import meneghino, David Guthrie, capitano della formazione a stelle e strisce campione del mondo.

Sarà dura, dunque, ma i Giaguari sono pronti, e contano sulla spinta del pubblico di casa, previsto numeroso, per provare a conseguire una vittoria che sarebbe di grandissimo prestigio oltre che di importanza subito capitale per la classifica.

L’appuntamento è per sabato 5 marzo al Primo Nebiolo, con kick off previsto per le ore 21.00.

Ingresso € 10,00, ridotto (under 16 e over 65) € 5,00, gratuito per gli under 13.

Lo spettacolo è garantito.