RISCATTO GIAGUARI

Dopo le due sconfitte di misura patite nel weekend di apertura dei campionati giovanili i Giaguari Torino erano chiamati al riscatto, ed hanno risposto presente.

Le due vittorie conseguite dalla Under 16 ed Under 19 ai danni rispettivamente di Alfieri Asti e Rhinos Milano rilanciano le quotazioni dei torinesi, che possono adesso affrontare i prossimi incontri con un atteggiamento sicuramente più tranquillo.

Ad aprire la giornata di football del Primo Nebiolo è stata la Under 16.

Tutto facile per i ragazzi di coach Matteo Di Bari, che già alla fine del primo tempo conducevano 32-0, grazie ai touchdown di Alberto Licari, Alessandro Fiore e Luigi Scala su passaggio del quarterback Andrea Serra ai quali si aggiunge quello di Nelson Diaz Lauzurica su corsa. Tutte buone le trasformazioni.

Nel secondo tempo spazio alle seconde linee, ma la musica non cambia, ed i Giaguari segnano ancora con Licari (due volte, una su corsa ed una su passaggio di Giacono Gadaleta), e con Iacopo Pochettino su passaggio di Gadaleta, per il 52-0 finale.

La prossima partita, contro i Blitz San Carlo, vale il secondo posto alle spalle degli imbattuti Seamen Milano: sarà un altro incontro delicato.

Molto più incerta e al limite del drammatico la sfida tra Giaguari e Rhinos Milano in Under 19.

I torinesi partono bene, e grazie ad un touchdown di Alberto Ghio si portano in vantaggio per 6-0. I milanesi però riescono a ribaltare il punteggio prima dell’half time, che si conclude 12-6 per gli ospiti.

Nel terzo quarto sono solo i Giaguari ad andare a referto, con un’altra corsa di Ghio ed un preciso field goal di Mattia Dililla.

All’ultimo cambio di campo i gialloneri si trovano dunque in vantaggio 16-12, ma le emozioni sono lungi dall’essere finite.

I Rhinos si riportano infatti in vantaggio, i Giaguari rispondono con un touchdown su corsa del quarterback Nicholas Dalmasso, ma i milanesi trovano un altro acuto all’interno del two minute warning.

Sul 26-23 sembra fatta per gli ospiti, ma la formazione di coach Riccardo Merola non molla, mostra un grande carattere, e credendoci fino alla fine trova il touchdown del sorpasso definitivo ad una manciata di secondi dal termine: il lancio di Dalmasso per Ghio fa esplodere il Primo Nebiolo, e per i Giaguari arriva anche la seconda vittoria di giornata.

Il 30-26 finale vale doppio, non solo per aver riportato in parità lo score tra vittorie e sconfitte, ma soprattutto per il morale. Lo avevamo già detto in occasione della sconfitta di Bergamo e lo ripetiamo oggi: questa squadra ha grande carattere e personalità, e il tempo che passa non può che essere amico per i giovanissimi Giaguari.

Da gustare la prossima sfida, che vedrà i Giaguari affrontare in trasferta la corazzata Seamen Milano: sulla carta la partita sembra segnata in favore dei padroni di casa, ma questa squadra è in grado di stupire ancora.