I Giaguari chiudono con una sconfitta, ma al Nebiolo è comunque festa

04/06/2016

I Giaguari Torino concludono la loro stagione con una sconfitta interna patita ad opera dei Panthers Parma, impostisi con il punteggio di 25-9.

La partita però, ininfluente per la classifica dei torinesi, è stata più il contorno di quella che è stata una festa giallo nera che non l’evento principale della serata.

Infatti prima del kick off iniziale c’è stata la celebrazione dei 25 anni dallo storico scudetto vinto dai Giaguari nel 1991, con la sfilata di molti dei protagonisti dell’epoca. Le parole di ricordo dell’allora Presidente Nereo Lazzaretto hanno per un attimo fatto riaffiorare alla memoria i momenti più belli della storia della franchigia, tra le fondatrici del football in Italia. Tra i presenti Alessandro Lazzaretto, figlio del presidente e ricevitore della squadra, che ha accompagnato i capitani dei Giaguari di oggi al centro del campo per il coin toss, e Mauro Dho, runningback che fu MVP del Superbowl, che ha effettuato il simbolico kick off della partita.

Un altro momento di festa si è vissuto all’half time, quando i ragazzi delle squadre flag, appena rientrati da Grosseto in cui hanno disputato la tre giorni delle finali nazionali di specialità, hanno potuto ricevere l’applauso degli spettatori del Nebiolo e sfoggiare i trofei vinti.

Per la cronaca, la squadra under 13 si è classificata all’ottavo posto, la squadra under 15 al sesto e quella under 17 al secondo, sconfitta solo in finale. E’ arrivato anche un premio personale, quello conseguito da Jacopo Salsa dell’under 15, vincitore della targa come MVP difensivo della manifestazione.

Venendo alla partita, i Giaguari vanno sotto al primo gioco della partita, quando subiscono una safety ad opera dei Panthers che si portano sul 2-0. Dopo aver retto con la difesa, però, i torinesi trovano un big play sull’asse Arduino -Iuliano, che trova la endzone con una galoppata sulla side-line dopo aver ricevuto un lancio del quarterback americano: 7-2 Giaguari.

Chris Salvi trova il modo di lasciare il segno anche nella sua ultima in giallo nero, intercettando Monardi in end-zone, e un drive dopo i Giaguari restituiscono ai Panthers il favore della safety: 9-2.

Gli ospiti però, alla caccia del secondo posto nel Girone che permetterebbe loro di giocare in casa il primo turno di playoffs, sono più motivati, e rispondono con una corsa di Turner, per il pareggio a quota 9.

I padroni di casa trovano un altro big play con la difesa, mettendo a segno il secondo intercetto della serata con Capello, ma portatisi ad un secondo e goal con l’attacco restituiscono il favore: Canali intercetta Arduino e successivamente i Panthers tornano in vantaggio grazie ad un lancio di Monardi per Finadri, per il 16-9 con cui si conclude il primo tempo.

Ai ducali basta poi il primo drive della ripresa per trovare l’allungo definitivo, con una corsa personale del quarterback Monardi per il 23-9.

Siamo ancora all’inizio del terzo periodo, ma, come è giusto che sia in una partita di finale di stagione senza obiettivi da conseguire coach Merola lascia spazio alle riserve:  da qui in avanti succede poco o nulla, se non una seconda safety messa a segno dai Panthers per il definitivo 25-9 ed un intercetto di Ligotti, il terzo della serata per la difesa dei torinesi.

I Giaguari terminano dunque al quinto posto nel girone Nord con un record di tre vittorie e sette sconfitte, utile a migliorare la difficoltosa stagione passata ma ancora insufficiente al raggiungimento dei playoffs: è proprio dai passi in avanti compiuti che bisogna ripartire per il lavoro sulla stagione 2017, che ricomincerà subito dopo le vacanze estive.